Come creare un eccellente manuale di corporate identity

Come creare un manuale di corporate identity.
6 minuti
Indice

In un’azienda ci sono molti aspetti fondamentali, al di là del teambuilding che aspettiamo sempre con ansia. L’identità del brand è uno di questi e, purtroppo, è una delle questioni più trascurate.

In questo post ti spieghiamo come creare un manuale di corporate identity incredibile senza impazzire nel tentativo. 

Che cos’è un manuale di corporate identity?

Forse ti starai chiedendo cosa diavolo è un manuale di corporate identity.

È la Bibbia visiva dell’azienda, un documento che raccoglie tutte le linee guida per mantenere l’identità visiva del tuo brand. Questo manuale raccoglie tutto, dagli elementi grafici ai passaggi per applicarli.

Il manuale di corporate identity fa parte della guida di stile, la Genesi del brand, dove vengono raccolti e definiti gli aspetti fondamentali di un marchio a livello visivo e testuale. Ma questa è un’altra storia e te l’abbiamo raccontata negli episodi precedenti. Vai a dare un’occhiata se vuoi saperne di più!

Prima di tutto, l’identità visiva deve avere una logica e deve basarsi sui valori e sulla vision dell’azienda. In questo modo potremo assicurarci che stiamo andando nella direzione giusta e stiamo mantenendo la coerenza visiva in tutta la nostra comunicazione.

In secondo luogo, ci sono alcuni elementi di base che DEVONO essere inclusi in ogni manuale che si rispetti: 

  1. Logo: non solo il logo aziendale, ma anche le sue diverse versioni e le dimensioni consentite, nonché le regole per la sua apparizione da protagonista nei diversi componenti del brand e negli sfondi. 
Logo- Manuale di corporate identity Genially
📷 Genially: Manuale di corporate identity

2. Colori aziendali: le palette di colori primari e secondari che rappresentano il brand non possono mancare in un manuale di corporate identity. Nemmeno le formule di colore – codici Pantone o i valori RGB/CMYK per garantire la qualità nei mezzi di comunicazione digitali e cartacei.

Corporate colours- Genially: Manuale di corporate identity.
📷 Genially: Manuale di corporate identity

3. Font: un must di ogni manuale di identità visiva che si rispetti. I font specifici che possono essere utilizzati per tutto il materiale aziendale devono essere sempre elencati.

Fonts- Genially: Manuale di corporate identity
📷 Genially: Manuale di corporate identity

4. Elementi grafici: qualsiasi grafico, icona o elemento che faccia parte dell’identità visiva del brand deve comparire nelle pagine del manuale.

Elementi grafici- Genially: Manuale di corporate identity
📷 Genially: Manuale di corporate identity

5. Universo visivo: il tuo brand utilizzerà foto o illustrazioni? Di che genere? Quando e come devono essere trattate le immagini, i filtri e i colori? La comunicazione visiva è essenziale e il manuale dovrebbe riservare una sezione a questo tipo di informazioni.

Universo visivo- Genially: Manuale di corporate identity
📷 Genially: Manuale di corporate identity

L’importanza di un manuale di corporate identity in 4 punti

Ci piacerebbe poterti dare un solo motivo, ma le ragioni per cui è essenziale avere un manuale di corporate identity sono talmente tante che non riusciamo a smettere di scrivere. Le abbiamo riassunte a quattro, solo perché sei tu:

  1. Rende l’immagine del brand più forte e coerente: il manuale di corporate identity è il cuore dell’immagine del brand e fornisce linee guida specifiche per garantire che tutti gli elementi visivi e comunicativi del brand siano utilizzati in modo coerente in tutte le applicazioni. Se non si dispone di un documento che stabilisce la linea visiva, possono verificarsi errori.
  1. Aiuta il tuo brand a rimanere impresso nella mente del pubblico: se l’immagine del brand cambia ogni due per tre è molto difficile che rimanga impressa nella mente del tuo pubblico, ma con alcuni criteri standardizzati è possibile che non la dimentichino, come la canzone di Triple Dent Gum in “Inside Out”. Dimostra inoltre che l’azienda prende sul serio il proprio brand e si sforza di presentare un’immagine coerente e di qualità. Questo può avere un’influenza positiva sulla percezione del brand da parte di clienti e partner commerciali.
  1. Semplifica e facilita i processi di lavoro del team di design: rendendo molto chiari gli standard visivi da rispettare, l’intero team saprà esattamente quali design ed elementi utilizzare. Questo è particolarmente importante nelle aziende con più dipartimenti o team che lavorano su diversi tipi di progetti di marketing e comunicazione.
  1. È camaleontico, si adatta a diversi mezzi di comunicazione: include anche linee guida per l’adattamento del brand a diversi mezzi e formati – che si tratti di stampa, media digitali, applicazioni, social media e così via. In questo modo si garantisce una presentazione efficace del brand in tutti i canali.

Guida passo a passo per la creazione di un manuale di corporate identity

Non lo dico io, lo diceva Whitney Houston: “step by step” per affrontare la vita, ma anche per creare un manuale di corporate identity. Ti lasciamo alcuni punti chiave da tenere in considerazione:

  1. Includi i valori e la filosofia del tuo brand: condensa in uno o due paragrafi ciò che il tuo brand rappresenta, qual è il valore che lo contraddistingue e a quale pubblico si rivolge.
  2. Definisci la voce del tuo brand: probabilmente vuoi che la voce di Samuel L. Jackson sia la voce della tua guida di stile, ma non è questo che intendiamo. La voce del tuo brand è il modo in cui il testo trasmette l’essenza o la personalità. Ciò richiede un’analisi di ciò che i tuoi clienti stanno cercando. Puoi fare questo tipo di analisi con un sondaggio, che è sempre una buona idea.
  3. Stabilisci gli usi del logo: è essenziale che tu ne includa l’uso sugli sfondi che hai stabilito, così come le versioni consentite. È anche una buona idea esemplificare come non usarlo. Risparmierai tempo e ci guadagnerai in pace mentale, parola mia.
  4. Indica i font: questo include la famiglia dei font, la loro dimensione e il loro colore. Definisci la gerarchia, le dimensioni delle diverse parti del testo e il grassetto o il corsivo.
  5. Parlando di colori: sapevi che il colore è uno degli elementi più importanti per identificare un brand? Sì, lo rende più riconoscibile dell’80%. Includi i colori principali, secondari e di sfondo e non dimenticare di tenere conto della colorimetria (essenziale di questi tempi) e non dimenticate i codici Pantone, CMYK, RGB e web, nonché i gradienti.
  6. Stabilisci anche le modalità di utilizzo di immagini e fotografie: aggiungi un po’ di poesia e spiega l’essenza delle fotografie da utilizzare. Indica le loro caratteristiche, l’energia e la personalità, oltre naturalmente alle dimensioni. Un consiglio: includi una sezione con i link alle banche di immagini, alle questioni legali e alle informazioni sul copyright.

Fatto!

Conoscevi questi punti chiave per creare un manuale di corporate identity? Hai qualche trucco da svelarci? Faccelo sapere nei commenti!

Marina López

La scrittura funziona come una lotta contro il caos. Virginie Despentes

Marina López
Marina López
La scrittura funziona come una lotta contro il caos. Virginie Despentes

Leggi altri articoli

Vuoi passare all’azione? Usa Genially