Guida per creare un’unità di apprendimento con Genially

9 minuti
Indice

Quante volte hai sentito dire che una buona pianificazione e organizzazione sono la chiave del successo? Sicuramente tante. Ed è vero. Ancora di più in ambienti che cambiano continuamente come una classe o le piattaforme di insegnamento online.

Chi è insegnante lo sa: ogni giorno è un’avventura ed è meglio avere in anticipo tutte le risorse, le linee guida e le attività ben pianificate in modo da non perderne nemmeno una. E per farlo niente è meglio di un’unità di apprendimento.

Sapevi che puoi creare un’unità di apprendimento su cui lavorare con i tuoi studenti? Vediamo di cosa si tratta e come possiamo sfruttarne tutti i vantaggi. Ti assicuriamo che non appena ci avrai preso la mano, avere un’unità di apprendimento semplificherà le tue giornate.

Cos’è un’unità di apprendimento?

Un’unità di apprendimento è un insieme ordinato di contenuti e attività che rispondono ad obiettivi didattici precedentemente stabiliti. Inoltre, include tutti i dati necessari per pianificare con successo i moduli di apprendimento relativi ad un argomento.

Contiene tali moduli di apprendimento, la loro durata e gli obiettivi didattici da raggiungere, nonché i criteri e le valutazioni che determineranno il livello degli studenti. L’unità di apprendimento si articola in tre fasi: inizio, sviluppo e chiusura. Ognuna con le sue caratteristiche, obiettivi e attività che vengono proposte agli studenti.

Non c’è dubbio che un’unità di apprendimento ben fatta sia un ottimo strumento per gli insegnanti. Ma cosa succede se aggiungiamo anche l’interattività? Con le unità di apprendimento di Genially sfrutteremo le potenzialità del digitale per creare esperienze di apprendimento autentiche in cui gli studenti potranno esplorare e approfondire le loro conoscenze.

Non male, vero? Bene, continua a leggere e ti diremo di più.

I 5 vantaggi di creare un’unità di apprendimento

  1. Avrai in un unico posto tutte le risorse didattiche riguardanti un argomento o un concetto

Immagina i mal di testa che eviterai avendo tutte le risorse ben organizzate e le informazioni necessarie per sviluppare l’unità di apprendimento: giochi, immagini interattive, escape room, breakout didattici, quiz, ecc. Tutto nello stesso posto.

  1. Risparmierai molto tempo nella pianificazione delle tue lezioni 

Non appena avrai la tua unità di apprendimento, pianificherai le tue lezioni più rapidamente. Grazie al funzionamento intuitivo di Genially, creerai contenuti didattici interattivi in meno tempo di quanto pensi.

  1. I tuoi studenti saranno più coinvolti nel loro apprendimento

Se condividi la tua unità di apprendimento con i tuoi studenti, saranno in grado di capire meglio quali sono gli obiettivi da raggiungere e come li valuterai. E non solo gli obiettivi, ma tutte le informazioni e le nuove conoscenze in generale. Il motivo? Un’unità di apprendimento consente di strutturare le informazioni in modo più organizzato e visivo, il che renderà più facile la comprensione e la memorizzazione.

Inoltre, incoraggerai la loro autonomia, poiché saranno in grado di lavorare sui contenuti e sulle risorse didattiche al loro ritmo.

  1. Potrai modificarla e adattarla alle esigenze future 

Hai scoperto una nuova attività perfetta per i tuoi studenti? Aggiungila senza problemi. Hai notato che i tempi o gli obiettivi non sono realistici e devi adattarli per le occasioni future? Modificali. Crea un’unità di apprendimento adesso e riutilizzala in futuro, potrai modificarla quando vuoi.

  1. Facilita la valutazione 

Con un’unità di apprendimento potrai valutare in maniera efficace i progressi dei tuoi studenti. Tieni presente che, con l’unità di apprendimento di fronte a te, saprai già cosa ci si aspetta che gli studenti imparino. Ciò renderà più facile monitorare il raggiungimento di questi obiettivi e vedere come hanno progredito nel tempo.

Inoltre, sarà più facile per te pianificare le verifiche o gli esami e collocarli nel momento più giusto: all’inizio per valutare le conoscenze pregresse o alla fine dell’argomento dell’unità di apprendimento.

Come creare l’unità di apprendimento perfetta?

È il momento di creare un’unità di apprendimento. Vediamo come possiamo sfruttare tutti i suoi elementi per renderla motivante, facile da usare e per fare in modo che ci offra un’esperienza di apprendimento innovativa ed efficace.

Hai visto che creare un’unità di apprendimento con Genially è un gioco da ragazzi perché puoi personalizzarla come vuoi. Ora non ti resta che scegliere il template più adatto alle tue esigenze.

Non perderti questo template. Non gli manca nulla! Devi solo completarlo con i dati e le risorse per i tuoi studenti.

Sei un insegnante della Scuola Primaria? Ecco un altro template di unità di apprendimento perfetto per le tue lezioni.

Sei un insegnante della Scuola Secondaria e hai bisogno di un design adatto all’età dei tuoi studenti? Con questo template ce l’hai.

Prima di iniziare a creare la nostra unità, la prima cosa da fare sarà definire gli obiettivi di apprendimento: chiari, concreti, monitorabili e osservabili. Una volta individuati questi obiettivi, avrai più chiaro quali contenuti insegnare e come insegnarli e valutarli secondo i criteri appropriati. Per fare questo, dovrai conoscere molto bene i tuoi studenti e creare l’unità di apprendimento in base al loro contesto e alle loro esigenze.

Ora che conosci i migliori template per creare unità di apprendimento di grande effetto, diamo un’occhiata a ciascuna delle fasi dell’unità: inizio, sviluppo e chiusura.

Fase 1: Inizio

Proprio come quando ci prepariamo ad allenarci, anche per esercitare il nostro cervello abbiamo bisogno di un “riscaldamento”. Per questo è essenziale preparare gli studenti all’inizio dell’unità di apprendimento. Come si fa? Ecco alcune proposte:

  1. Scatena la curiosità dei tuoi studenti

Attira la loro attenzione e stimola la loro immaginazione proponendo aspetti o aneddoti che non conoscono. Usa lo storytelling per entrare in sintonia con i loro interessi e avvicinarli alle situazioni del mondo reale. E, se vuoi che partecipino, poni loro una domanda a cui devono rispondere esprimendo il loro punto di vista.

  1. Usa tutto il potenziale delle risorse multimediali per coinvolgerli

Video, galleria di immagini, podcast, ecc. Ad esempio, se il tema dell’unità è la tutela ambientale, che ne dici di invitarli a guardare un video sulla quantità di plastica che invade i nostri mari e oceani? Dopo puoi porre loro le seguenti domande:

  • Cosa pensi che accada alle bottiglie che gettiamo ovunque? 
  • Come possiamo evitare che arrivino al mare?

  1. Dopo aver riassunto le idee chiave, chiedi ai tuoi studenti di verificare ciò che sanno attraverso un quiz

Superare un piccolo quiz informale li aiuterà ad affrontare i futuri moduli di apprendimento con più sicurezza. Se hanno difficoltà a rispondere a una domanda, sapranno cosa ripassare prima di continuare. Se aggiungi anche un piccolo feedback alla fine del quiz, ancora meglio.

Riflettendo sulle loro conoscenze e verificando se hanno tutto pronto per continuare, saranno più responsabili e consapevoli del loro apprendimento. Andiamo alla fase successiva.

Fase 2: Sviluppo

Finalmente! Ora creeremo i nostri moduli di apprendimento per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati all’inizio. Quanti moduli saranno necessari? Terremo conto dei contenuti, dei tempi e degli obiettivi da raggiungere.  Nel nostro template di unità di apprendimento ci sono tre modulo, ma puoi personalizzarlo aggiungendo o rimuovendo quelle che vuoi.

  • Inizia con una mappa mentale. Metti in relazione i vari contenuti che verranno presentati e mostra la loro gerarchia. Rendila interattiva e trasformala in una risorsa di studio per i tuoi studenti. Li aiuterà a ricordare molto meglio la correlazione tra i diversi concetti.

Mind map

  • Nei diversi moduli di apprendimento, metti in evidenza gli obiettivi formativi prioritari e struttura il contenuto dal più semplice al più complesso. Per organizzare le informazioni in modo chiaro, utilizza una timeline, un’infografica o un elenco. Aiuterai i tuoi studenti a capire meglio, saranno in grado di scavare più a fondo nelle informazioni al loro ritmo e creerai strutture mentali che potranno replicare nel loro studio.

Timeline

  • Usa risorse visive e interattive che li motivino, come una galleria di immagini o video, immagini interattive, flashcard, ecc. che consentano loro di comprendere e ricordare le informazioni.

Riesci a immaginare di proporre loro una sfida che dovranno superare in uno dei moduli? Continuando con il tema della tutela ambientale, utilizziamo un’immagine interattiva che mostra diversi tipi di rifiuti e plastiche in mare. Posiziona diversi elementi interattivi su ogni tipo di residuo che riveli fatti o indovinelli sul tempo necessario alla loro decomposizione.

Puoi anche inserire una scheda interattiva o una flashcard per mostrare il prima e il dopo dello stato dei nostri mari e oceani. Da lì, gli studenti possono discutere l’origine di tali rifiuti e i pericoli che causano, nonché proporre soluzioni individualmente e collettivamente per risolvere il problema.

Imparare è molto più divertente in questo modo che attraverso un PDF statico, non credi?

  • Sicuramente i tuoi studenti finiscono ogni sessione con tantissime idee interessanti, perché non proponi un gioco da tavolo in modo che possano esporle in base a come vengono fuori nelle caselle? Puoi anche invitarli a creare un genially di riassunto con una presentazione, un’infografica o una comparazione interattiva.

Sarà la conclusione perfetta per mettere tutte le idee in comune, raggiungere un consenso o aprire nuove strade per le lezioni future.

  • Verifica che abbiano interiorizzato bene le nuove conoscenze con un quiz alla fine di ogni modulo. Piccoli quiz durante tutta l’unità di apprendimento aiutano a fissare meglio i contenuti e consentono loro di auto-valutarsi e capire cosa devono ripassare. Ah! E non sono così spaventosi come una verifica lunga.

quiz

Fase 3: Chiusura

Siamo arrivati alla fine! A questo punto è sempre una buona idea rivedere ciò che si è imparato. Vediamo come.

  • Includi un riepilogo con le idee chiave. Sei tu a decidere la lunghezza. Dai ad ogni idea un titolo accattivante che sia facile da memorizzare per i tuoi studenti, aggiungi interattività e lasciali esplorare.

Includi un quiz finale che valuti l’apprendimento del contenuto di tutti i moduli. Questa volta, e poiché si tratta della valutazione finale, includi un feedback dopo ogni risposta (giusta o sbagliata). Soprattutto se sbagliano, puoi introdurre qualche indizio o informazione che li aiuterà a riflettere fino a trovare la risposta giusta.

quiz final feedback

Template di unità di apprendimento per tutte le materie

Ne vuoi ancora? Bene, qui ne trovi altri! Dai un’occhiata a tutti questi template per creare la tua unità di apprendimento. Non importa se insegni italiano, matematica o storia, ogni template viene creato appositamente per la tua materia. Risparmierai tempo (e sudore) pianificando i tuoi contenuti e la tua classe adorerà imparare con questi materiali. Cosa si può chiedere di più?

TEMPLATE

Sequenza didattica lingue

TEMPLATE

Sequenza didattica matematica

TEMPLATE

Sequenza didattica

E questo è solo un piccolo esempio dell’uso che puoi fare di Genially come insegnante.

Possibilità? Tante. Difficoltà? Nessuna! I template di Genially sono già strutturati e preimpostati in modo che tu possa concentrarti su ciò che davvero ti interessa, ovvero  i contenuti per i tuoi studenti. Inizia sostituendo testi, immagini ed elementi dei template di unità  di apprendimento. È così semplice che molto presto creerai unità di apprendimento sempre più personalizzate e spettacolari.

Ti vengono in mente altri modi per utilizzare le risorse interattive di Genially durante le tue lezioni? Dicci quali, ti leggiamo!

Ruth Martín
Ruth Martín
Se non commetti errori di tanto in tanto, non stai imparando abbastanza.

Leggi altri articoli

Vuoi passare all’azione? Usa Genially